Precede un grande Luca Rossetti e Umberto Scandola. Campedelli fora sulla penultima prova e deve rinunciare ad una grande occasione. Domani si decide il Campionato Italiano Rally 2017.

VERONA, 14.10.2017 – Una tappa ricca di colpi di scena quella di oggi al Rally Due Valli ma con una certezza: Paolo Andreucci. Il toscano non ha sbagliato nulla e a fine giornata ha conquistato la prima tappa, aumentando il vantaggio in classifica per la sfida finale di domani che assegnerà il titolo tricolore rally 2017.

Al volante della Peugeot 208 T16 R5, in coppia con Anna Andreussi, il pilota di Castelnuovo Garfagnana ha conquistato tre prove, tutte quelle del primo giro, che gli hanno permesso di raggiungere e superare Simone Campedelli, in testa dopo la SPS1. Il cesenate è rimasto in lotta serrata con Andreucci per tutta la giornata, ma sulla PS7 una doppia foratura gli ha fatto perdere oltre un minuto e con esso la possibilità di giocarsi la vittoria di tappa. Il pilota della Orange1 Racing – BRC al volante della Ford Fiesta R5 ha chiuso al quarto posto staccato di 1'04.

L'altro contendente al titolo, Umberto Scandola, ha avuto una giornata altrettanto difficile. Il pilota veronese ha faticato per tutta la giornata afflitto da noie meccaniche che non gli hanno permesso di esprimere tutto il potenziale della sua SKODA Fabia R5. Ha chiuso al terzo posto, anche se staccato di 41.4 secondi.

Da segnalare l'ottima progressione di Luca Rossetti, sulla SKODA Fabia R5 della PA Racing, rientrato nel CIR per questo ultimo round. Il friulano ha vinto tutte le prove del giro pomeridiano e ha chiuso al secondo posto con solo 2.9 secondi di distacco da Andreucci.

L'aritmetica però tiene ancora i giochi aperti e la seconda tappa sarà tutta da seguire con le sue otto prove speciali diverse, tecniche e molto selettive.

Tra i veronesi Nicola e Valentino Gaspari hanno chiuso la tappa al secondo posto di classe S1600 sulla Renault Clio della Julli, con un distacco di una trentina di secondi da Targon-Prizzon. Anche per loro la seconda tappa sarà fondamentale.

Sorride anche Stefano Strabello che si è difeso come un leone nel Suzuki Rally Trophy. Il legnaghese ha chiuso al secondo posto tra i trofeisiti e si giocherà tutto nella seconda tappa.